mercoledì 17 ottobre 2012

Rape stufate e affogate...



Pulire le rape dalle foglie più dure, lavarle molto bene e lasciarle scolare. In una padella versare dell'olio extravergine d'oliva, aggiungere un peperoncino piccante e uno spicchio di aglio, farli sfriggere un po' e aggiungere le rape (... se le rape sono coltivate senza trattamenti: altrimenti lessatele velocemente per 2 minuti), salare e "affogarle", ossia mettere sulla padella un coperchio che non la sigilli completamente, ma che lasci uscire il vapore quanto basta affinché le rape non assumano il colorito smorto che spesso vedo nelle rape stufate (altrui) e che mi fa tanta tristezza...
Quando l'acqua di vegetazione si sarà assorbita e si sentirà lo sfrigolio dell'olio, togliere il coperchio e lasciarle cuocere per altri 2 o 3 minuti.

6 commenti:

  1. E ghiotta come sono anch'io,poteva non piacermi la tua versione!!Ricca e saporita,devo assolutamente provarla..un baciuzzo!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Silvana! :-D
    Grazie davvero di cuore pe avermi scritto, sono stata felice di leggere quell'articolo, era proprio bello!
    Ti mando un bacione
    Ago

    P.s.: adoro le rape cucinate così, come anche i broccoli! ;-)

    RispondiElimina
  3. AH, AH davvero sai che tanti non si rendono conto che le fanno cuocere in maniera sbagliata e le rendono smorte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi proprio morte! Ah,ah! Grazie

      Elimina